IMG_1623.JPG

BASTIA VITTORIOSA ANCHE AD UMBERTIDE

C’era da rialzare la testa dopo la battaglia sportiva di Domenica scorsa contro Soriano persa in malo modo tra le mura amiche.

Al Palamorandi un Fratta non certamente irresistibile e rimaneggiato, con molte assenze dovute a infortuni e squalifiche, aspettava la Virtus per provare a strappare due punti per non perdere il treno dei playoff.
Il match parte piano con Battaglia e Momi sotto le plance a dettare legge, il Fratta però rimaneva attaccato grazie alla gestione di un preciso Conti e il divario tra le due squadre rimaneva pressoché invariato col tabellone che recitava 10-11 alla prima sirena.
Secondo parziale nel quale i biancorossi cercavano di allungare grazie all’esperienza di Caracciolo e ad una panchina sicuramente più lunga in grado di dare a coach Barili sempre forze fresche per tenere il ritmo alto. Il solo Gagliardini per i padroni di casa tenta di far rimanere a galla i suoi e le due squadre vanno al riposo sul 18-25.
Dopo l’intervallo la Virtus inizia a macinare gioco e grazie a due conclusioni pesanti di Rossi M. e alle giocate di Battaglia e Bonacci scava un solco che il Fratta non riuscirà più ad arginare: 34-51 alla fine del terzo periodo. La forbice tra le due compagini continua ad allargarsi fino al +30 finale con il tabellone che recita 43-74.
“Erano due punti fondamentali che ci permettono di rimanere agganciati alla testa della classifica. – dice coach Barili – Con una partita da recuperare potremmo addirittura tornare in prima posizione, ma ogni domenica è una lotteria perché siamo arrivati ad un punto della stagione in cui tutte le squadre lottano per qualcosa e anche le partite più scontate possono essere insidiose. La classifica è molto corta con tante squadre appaiate a pochi punti di distanza, dovremmo essere bravi – conclude il tecnico Bastiolo – nel rimanere concentrate affrontare una gara alla volta per non lasciare altri punti per strada e farci trovare pronti per i playoff”
Il prossimo impegno della Virtus, sarà Lunedì 1 Aprile nel posticipo del Monday Night in quel di Porano contro il fanalino di cosa Orvieto. Un’altra partita, facile sulla carta, ma da non sottovalutare.